Categories

Editoriale del primo numero

17 settembre 2010
posted by editor

EnglishFrench

Il Virtual Journal of Clinical Orthodontics è la prima rivista di ortognatodonzia clinica che si propone il confronto e l’approfondimento di tematiche ortognatodontiche principalmente cliniche.

Questo spazio è aperto a quanti desiderano contribuire al miglioramento e alla conoscenza dell’ortodonzia senza lo spasmodico inseguimento di un punteggio per fini concorsuali, ma ricercano il dialogo con i colleghi offrendo spunti di discussione costruttiva e di ricerca.
Saranno pertanto accettati per la pubblicazione lavori scientificamente corretti, ben realizzati, con caratteristiche di novità rispetto a quanto generalmente pubblicato sulle riviste del settore.

Gli sponsor sono ben accetti per ammortizzare i costi, ma non potranno in nessun caso comparire all’interno degli articoli. Qualora l’indicazione di un prodotto specifico sia necessaria l’autore dovrà dichiarare in testa all’articolo se ha rapporti di natura economica connessi alla vendita del prodotto citato, o alla ditta alla quale fa riferimento.

Purtroppo ancora la tecnologia nella maggior parte dei casi non ci consente un trasferimento di informazioni via modem adeguatamente veloce da consentire la visione molto definita delle fotografie, siamo certi che entro breve tempo cio sarà possibile, per il momento per non appesantire troppo le pagine con immagini inseriremo piccole icone rappresentanti le immagini con la possibilità d’ingrandirle cliccandoci sopra.

E’ prevista un uscita trimestrale. Se desiderate essere avvisati sull’uscita di ogni nuovo numero è sufficiente richiederlo comunicando il vostro indirizzo e-mail.

Dr. Gabriele Floria ti.oj1508520935v@rot1508520935ide1508520935

Nell’ antica chiesa di San Paolo Baltimora è scritto quanto segue, secondo alcuni risale al 1692, secondo altri è posteriore, e secondo altri ancora è molto più recente ma tutto ciò non ha importanza perché queste parole non hanno tempo.
Non a caso le ho inserite nel primo editoriale, potrebbero essere una preghiera, una speranza, un augurio, una dichiarazione d’intenti o molto più semplicemente dei consigli di vita………..giudicate voi.
(traduzione di E. Orofino)

“Desiderata”

“Passa tranquillamente tra il rumore e la fretta
e ricorda quanto può esserci nel silenzio.
Finché possibile, senza doverti abbassare, sii in buoni rapporti con tutte le persone, di la verità con calma e chiarezza e ascolta gli altri, anche i noiosi e gli ignoranti; anche loro hanno una storia da raccontare.
Evita le persone volgari ed aggressive: esse opprimono lo spirito.
Se ti paragoni agli altri corri il rischio di far crescere in te orgoglio e acredine perché sempre ci saranno persone più in basso o più in alto.
Gioisci dei tuoi risultati così come dei tuoi progetti.
Conserva l’interesse per il tuo lavoro, per quanto umile è ciò che realmente possiedi per cambiare le sorti del tempo.
Sii prudente nei tuoi affari perché il mondo è pieno di tranelli. Ma ciò non acciechi la tua capacità di distinguere la virtù; molte persone lottano per grandi ideali e dovunque la vita è piena di eroismo.
Sii te stesso.
Soprattutto non fingere negli affetti e neppure sii cinico riguardo all’amore;
perché a dispetto di tutte le avidità e disillusioni esso è perenne come l’erba.
Accetta benevolmente gli ammaestramenti che derivano dall’età lasciando con un sorriso sereno le cose della giovinezza.
Coltiva la forza dello spirito per difenderti contro l’improvvisa sfortuna.
Ma non tormentarti con l’immaginazione.
Molte paure nascono dalla stanchezza e dalla solitudine.
Al di là della disciplina morale sii tranquillo con te stesso.
Tu sei figlio dell’universo, non meno degli alberi e delle stelle;
tu hai diritto di essere qui.
E che ti sia chiaro o no, non vi è dubbio che l’universo ti si stia schiudendo come dovrebbe.
Perciò sii in pace con Dio comunque tu lo concepisca e qualunque siano le tue lotte e le tue aspirazioni, conserva la pace con la tua anima pur nella rumorosa confusione della vita.
Con tutti i suoi inganni, i lavori ingrati e i sogni infranti,
è ancora un mondo stupendo.

Fai attenzione, cerca di essere felice”.

Anonimo

Responses are currently closed.

Comments are closed.