Categories

Editoriale del 4° numero

17 settembre 2010
posted by editor

English

Sinonimi e contrari

Finalmente questo periodico ha un titolo nuovo e definitivo: “Virtual Journal of Orthodontics”.

E’ necessario però chiarire che cosa intendiamo per virtuale: in origine questa parola deriva dal latino “virtus”, termine al quale sia Aristotele che Machiavelli attribuivano il significato di potenza, inteso anche come “possibilità del divenire”.

Per noi virtuale non è l’opposto di reale, mentre in parte lo è di attuale. Il termine, tra l’altro, si addice molto all’ortodonzia: Non è forse ogni nostro piccolo paziente un adulto virtuale? e le nostre interazioni con la sua crescita non comprendono forse il concetto del già e non ancora, così come tra il seme e l’albero ci sono le cure dell’agricoltore?

Può essere “teorico” sinonimo di virtuale? non esattamente ma se vi comprendiamo anche il concetto della simulazione, (e fra non molto disporremo di typodont immateriali ove simulare gli spostamenti dentali), ci avviciniamo di più alla nostra idea.

Oggi si parla molto di “spazio virtuale”, ma i suoi significati sono variabili in base al contesto nel quale se ne discute, ma un concetto è sempre presente: il virtuale non ha confini se non quelli umani della fantasia e dell’intelligenza e quindi non dobbiamo attriburgli pregi o difetti tipici dell’uomo ma solo riconoscere e comprendere come utilizzare al meglio questo luogo d’incontro e di confronto internazionale.

Virtuale per noi non è il luogo della astrazione, della teoria pura, ne quello della perfezione ma quello della idea libera e sincera, il luogo dello studio ed il luogo della perfettibilità. Perché è dalla imperfezione che nasce la volontà al miglioramento, alla ricerca, alla sperimentazione, in una parola al progresso.

Insomma per noi il sinonimo piu vicino in significato di virtuale è…… “potenziale”…………….ma Aristotele e Machiavelli l’avevano già detto.

Gabriele Floria DDS
editor VJO

Responses are currently closed.

Comments are closed.